L’edificio avrà la forma di una gigantesca erre che salirà fino a 304 metri sopra la baia di Miami e mostrerà un campione di tutto ciò che rappresenta la città: una lussuosa sala da pranzo, una casa del terrore, un simulatore di volo, una serie di corde elastiche per saltare…

Al termine del progetto nel 2017, esso è destinato a diventare un simbolo di Miami e torre di osservazione del nuovo paesaggio che il corrente boom immobiliare comincia a calare sulla costa.

Tutti vogliono costruire o comprare un po ‘di cemento in ed intorno a Miami. Solo nella parte orientale, la città ha annunciato la costruzione di 173 nuovi condomini di lusso con vista sulla baia. Oggi, il 68% degli appartamenti che sono stati messi sul mercato sono già stati venduti e il 90% degli acquirenti di queste nuove case sono stranieri.

Miami continua ad essere una città a principale destinazione globale e il mercato immobiliare svolge un ruolo fondamentale in questa realtà. La città rimane un punto chiave per gli investitori, acquirenti, turisti e imprese, sia stranieri e americani, un fattore che continuerà ad alimentare la domanda di abitazioni e di proprietà commerciali.

La Florida ha rappresentato il 23% delle vendite immobiliari a investitori stranieri registrate negli Stati Uniti durante l’anno scorso. La maggior parte degli acquirenti sono canadesi, che sono in lizza per il primo posto con gli imprenditori brasiliani e russi desiderosi di investimento, oltre a venezuelani e argentini che cercano di preservare i loro risparmi dalle attuali politiche economiche nei loro paesi di origine.

Il capitale straniero ha contribuito notevolmente all’aumento del prezzo medio delle case di abitazione, dallo scoppio di questo nuovo boom immobiliare nel sud della Florida, a metà del 2011. Il prezzo/mq, delle nuove costruzioni che costava $2.475 il 2003 e il 2008 , ora si attesta a $4.304 dollari; i nuovi progetti che sono in fase di sviluppo, avranno un prezzo/mq fino a $ 10.760. Secondo l’ultimo rapporto della National Association of Realtors USA (NAR), il prezzo medio di una casa nella zona di Miami, Miami Beach e Fort Lauderdale è aumentato nel secondo trimestre di quest’anno circa 7, 6% dal 2013, a una media di $ 270.000 per transazione, mentre l’incremento nazionale è stato del 4,4% a una media di $ 203.400.

Un giorno alla settimana, la società CraneSpotters organizza un tour in autobus e in barca ad un prezzo di $ 100 per giro, in inglese e spagnolo, per mostrare i nuovi insediamenti residenziali in costruzione nel sud della Florida, in particolare ad est di Miami.

Coloro che decidono di acquistare pagano fino al 50% del valore totale della proprietà a stato avanzamento lavori. E questo è il vaccino che impedirà lo scoppio di una nuova bolla immobiliare. Il mercato pre-construction nel sud della Florida è al suo meglio dall’inizio del boom attuale nel 2011 A differenza della scorso ciclo infatti, guidato dal finanziamento bancario facile, questa ondata è alimentata da acquirenti che forniscono depositi sostanziali..

 Floridadoc-immobiliare

———————————————————————————————————————————————

 

 

Translate »